Perché ci si mette “a dieta”, oggi?

Perché ci si mette “a dieta”, oggi?

Ci sono molte leve che possono spingerci  a sposare uno stile di vita più sano, dall’alimentazione al movimento fisico; per questo bodykey by NUTRILITE ha chiesto a Doxa una fotografia della situazione in Italia, Germania, Repubblica Ceca, Finlandia, Ungheria, Polonia, Romania e Svezia.

Prendersi cura di sé e della propria salute è il primo motivo per cui si decide di adottare un regime nutrizionale controllato: lo dichiara il 58% degli italiani. Lautostima è il driver che fa nascere il desiderio di mettersi a dieta per il 38% degli intervistati, in particolare tra i più giovani (49%) e tra le donne (45%). L’arrivo dell’estate porta con sé anche l’arrivo della bilancia per il 28% degli italiani mentre il sentirsi in linea con i canoni estetici moderni è importante per il 26% di essi. C’è anche chi decide di perdere qualche chilo in vista del matrimonio o di un importante evento (6%) o anche per conquistare l’interesse di una persona in particolare (5%).

La fotografia italiana rispecchia quella europea: la salute è la principale motivazione che spinge a controllare la propria alimentazione il 74% dei finlandesi, il 73% dei rumeni e il 72% di svedesi e tedeschi, seguono la Polonia con il 67%, la Repubblica Ceca con il 63% e l’Ungheria con il 59%.

Chi pratica più sport?
Dalla ricerca emergono dati piuttosto omogenei: il maggior tempo dedicato all’attività fisica nella settimana è della Polonia, con 3h40’, seguono Ungheria (3h22’), Germania (3h17’), Finlandia e Repubblica Ceca (3h13’), Romania (3h05’), Svezia (3h01’). Ultima l’Italia, con 2h54’.

Cosa emerge sulle opinioni e le attitudini nei confronti dei regimi di perdita e controllo del peso?
L’Italia e la maggior parte dei Paesi presi in esame, in particolare Romania, Germania, Polonia, Finlandia e Repubblica Ceca, dichiara inoltre di essere interessata a provare un programma di controllo del peso basato su un approccio olistico, che includa un regime nutrizionale e attività fisica personalizzati sulla base delle reali esigenze della persona. Allo stesso modo, emerge un interesse rilevante nei confronti del test genetico, come strumento per scoprire come il proprio metabolismo risponde all’assunzione di alimenti e all’attività fisica. I più interessati a questo tema sono l’Italia (7,19 su una scala da 1 a 10), la Romania (7,16 su una scala da 1 a 10) e l’Ungheria (7,00 su una scala da 1 a 10). 

11

Vorresti fare una domanda o inserire un commento?

Come utente registrato potrai esprimere il tuo gradimento per un articolo grazie al tasto "Mi Piace", leggere i commenti degli altri utenti e inserirne di nuovi. Entra a far parte della Team NUTRILITE Online Community, la registrazione è gratuita.

Login

Login per gli iscritti
Richiedi nuova password

Facebook